Cerca all'interno del Blog

Caricamento in corso...

Translate

venerdì 4 marzo 2016

La "guerra" dei nasini gocciolanti

Ciao a tutti.

vorrei tornare un attimo sulla tremenda piaga dei nasini gocciolanti. Questo perché sto affrontando il temibile virus influenzale di quest'anno, una settimana oramai di passione.
Tralasciando i dettagli di poco conto , come febbre alta, dissenteria, inappetenza, irritabilità estrema, tosse, catarro e tanto per condire il tutto una bella congiuntivite, la tragedia shakesperiana è ovviamente il nasino.

Candele a profusione, starnuti costanti e notti insonni perché "cattivo naso io non respiro!!!"

Sinceramente poco mette alla prova la resistenza di noi genitori alle notti insonni da raffreddore. Chiamate ogni 2 ore al massimo con somma agitazione e nervosismo dei bimbi. E il giorno spesso non va meglio anche perché la mancanza di riposo la subiscono anche loro divenendo sempre più irascibili e irritati.

Di rimedi sono in costante ricerca, senza poter usufruire dei rimedi drastici e medicali da adulti.
Ultimamente le armi che ho schierato sono principalmente tre:

- Umidificatore in cameretta per dormire, sistema non a ultrasuoni ma termico, che secondo me è molto più potente e efficace.
Io mi sono affidato a questo Umidificatore ad Elettrodi che si è dimostrato molto efficace per una cameretta. Quelli a ultrasuoni secondo me sono più adatti come profumatori di ambienti che come umidificatori "d'urto".
Una accortezza è solamente quella di non posizionarlo a portata di mani, in quanto il vapore che emette è comunque molto caldo.
Terapia d'urto consiglio Calyptol inalante in fialette da sciogliere nell'acqua.

- Spray o fialette di fisiologica ipertonica, su queste ne trovate n-mila marche in farmacia e parafarmacia. Basta che sia ipertonica. Si tratta in parole povere di acqua fisiologica alla quale viene aggiunta una percentuale di sale, tale da renderla più "salata" dei liquidi fisiologici. In questo modo entrando in contatto con le mucose crea un richiamo di acqua per osmosi che tende a fluidificare maggiormente il muco. Come conseguenza avrete sicuramente candele più copiose, ma al contempo potrete aspirare facilmente il muco e il nasino sarà certamente più libero.
Valida alternativa ho provato anche Acqua di Sirmione Spray, che parrebbe avere effetti benefici come decongestionante. Moglie dice di si, io preferisco ancora l'ipertonica.

- Aspiratore Nasale. Ne avevo già parlato precedentemente, ma ci torno perché ho scoperto uno strumento efficace, pratico e alla fine meno "complicato" da utilizzare
Questo Aspiratore Nasale si è dimostrato davvero pratico. Tralasciando il tasto musichetta, che è solo fastidioso, alla fine, dopo un po di pratica, riesco ad aspirare i nasi di tutti e tre i pargoli in pochi minuti. Prima spruzzo la fisiologica, qualche secondo di effetto e poi 5 secondi di aspirazione.
Senza tubicini, cotone, ricambi e con il rischio non remoto di ritrovarmi io in bocca il muco con altissima probabilità contagio... e se si ammala la Mamma o il Papà sono guai seri!
Appena preso non ci credevo, ma con un po di pratica ho imparato a usarlo al meglio.
Il rumore c'è ma non è cosi forte, e si può coprire molto bene con una bella canzoncina o filastrocca.
Subito dopo si smonta la punta e il raccoglitore e lo si lava con un po' di acqua corrente e magari una disinfettata con Amuchina o similia e via.

Con queste tre armi a disposizione la battaglia continua. Ma non ci arrenderemo.
Qualcuno di voi ha qualche altro sistema valido???

giovedì 27 agosto 2015

Papà sempre grandi.

Senza nulla togliere alle GRANDISSIME mamme, questo video, anche se americano mi piace un sacco...


martedì 15 aprile 2014

Un seggiolino ad aria.

Tornando sull'argomento seggiolini, questa idea mi sembra molto carina.
Praticamente il seggiolino per bimbi fino a 3 anni si comporta come un canoto gonfiabile, con le medesime resistenze.
In questo modo in pochi minuti è possibile sganciare, sgonfiare e riporre il seggiolino ridotto a dimensioni di una borsa. Allo stesso modo, in pochi secondi torna alle sue dimensioni originali e protegge i nostri bimbi in viaggio.
Lo spazio che occupano i seggiolini tradizionali è parecchio, e sicuramente non è cosi pratico doverli sganciare e riagganciare. Riporli nel bagagliaio poi lo rende praticamente inutilizzabile.
Questa idea invece potrebbe sicuramente portare un piccolo vantaggio.
Certo è che quando l'utilizzo è giornaliero non si va di sicuro a fare queste manovre, ma per esempio nel caso di viaggi o da portarsi quando si noleggiano auto in vacanza potrebbe essere davvero una ottima idea.
Qui il link all'articolo originale.

Seggiolino Volvo gonfiabile.